Il Napoli fatica lontano dal San Paolo

La sconfitta dell’Olimpico ha allungato la serie negativa degli azzurri lontano dal San Paolo. L’ultima vittoria fuori dalle mura amiche risale al 13 marzo quando gli azzurri si imposero con il minimo vantaggio sul Palermo. Da quel momento il Napoli non ha più vinto in trasferta totalizzando 0 punti in tre partite.

Per fortuna degli azzurri resta da giocare un’unica gara esterna da qui alla fine del campionato (contro il Torino) ma il Napoli non ha più possibilità di sbagliare visti i soli due punti che separano gli azzurri dalla Roma.


Fatica in trasferta

La sconfitta di Udine (costata anche tre giornate di squalifica a Gonzalo Higuain) sembra aver messo in moto un periodo nero per il Napoli in trasferta. Dopo il 3-1 rimediato contro l’Udinese il Napoli ha rimediato ancora una sconfitta a San Siro contro l’Inter (2-0) e a Roma contro i giallorossi (1-0).

Zero punti in trasferta dopo il 13 marzo, giorno in cui il Napoli si è imposto con il minimo vantaggio sul Palermo. Prima di quella partita erano arrivate la sconfitta con la Juventus e il pareggio con la Fiorentina. In mezzo le vittorie interne contro Chievo,  Genoa, Verona e Bologna. Ora, fino alla fine del campionato, il Napoli giocherà due partite interne (contro Atalanta e Frosinone) e una esterna (contro il Torino).


Il Napoli dovrà cercare di invertire la tendenza delle ultime partite in trasferta se non vuole complicarsi ulteriormente la strada verso il secondo posto. La Roma avrà invece due trasferte (contro Genoa e Milan) e la sfida interna contro il Chievo Verona.